ELEZIONI PER RINNOVO CONSIGLIO ORDINE ARCHITETTI PPC LIVORNO . MODALITA’ E TEMPI VOTAZIONI

Sabato 10 giugno 2017 inizieranno le operazioni di votazione per le Elezioni del rinnovo del Consiglio Ordine Architetti PPC Livorno mandato 2017 – 2021.

Riepiloghiamo di seguito modalità e tempi delle votazioni .

PRIMA SESSIONE VOTAZIONE (almeno 248 votanti)
– Il 1° Giorno Sabato 10 Giugno 2017 dalle ore 09:00 alle ore 17:00
– Il 2° Giorno Lunedì  12 Giugno 2017 dalle ore 09:00 alle ore 17:00

In caso di mancato raggiungimento del quorum di n. 248 architetti votanti si andrà alla seconda sessione di votazione e ne verrà data tempestiva comunicazione a tutti gli iscritti .

SECONDA SESSIONE VOTAZIONE (almeno 124 votanti)
– Il 1° Giorno Martedì 13 Giugno 2017 dalle ore 09:00 alle ore 13:00
– Il 2° Giorno Mercoledì 14 Giugno 2017 dalle ore 14:00 alle ore 18:00
– Il 3° Giorno Giovedì 15 Giugno 2017 dalle ore 09:00 alle ore 13:00
– Il 4° Giorno Venerdì 16 Giugno 2017 dalle ore 14:00 alle ore 18:00

In caso di mancato raggiungimento del quorum di n. 124 architetti votanti si andrà alla terza sessione di votazione e ne verrà data tempestiva comunicazione a tutti gli iscritti .

TERZA SESSIONE VOTAZIONE (qualunque numero di votanti)
– Il 1° Giorno Sabato 17 Giugno 2017 dalle ore 09:00 alle ore 13:00
– Il 2° Giorno Lunedì 19 Giugno 2017 dalle ore 14:00 alle ore 18:00
– Il 3° Giorno Martedì 20 Giugno 2017 dalle ore 09:00 alle ore 13:00
– Il 4° Giorno Mercoledì 21 Giugno 2017 dalle ore 14:00 alle ore 18:00
– Il 5° Giorno Giovedì 22 Giugno 2017 dalle ore 09:00 alle ore 13:00

Alle ore 9.00 del giorno feriale successivo alla chiusura delle operazioni della votazione validata, il Presidente del Seggio centrale, assistito da due scrutatori, procede allo scrutinio.

Ricordiamo che ogni iscritto potrà votare presso uno dei Seggi istituiti :

-Livorno, presso la Sede dell’Ordine in Largo del Duomo 15
-Cecina, presso l’Auditorium – Via Giuseppe Verdi 12
-Piombino, presso Saletta – Via dell’Arsenale 4
-Portoferraio, presso Saletta del Comune di Portoferraio – Via Giuseppe Garibaldi 17

Nel caso in cui durante la sessione di votazione non sia stato raggiunto il quorum il voto espresso non è valido per la sessione di votazione successiva.

L’elettore viene ammesso a votare previo accertamento della sua identità personale mediante esibizione di un documento di identificazione ovvero mediante il riconoscimento da parte di un componente del seggio, e previa sottoscrizione dell’elenco degli aventi diritto al voto nella riga corrispondente al suo nominativo.

La scheda elettorale prevede un numero di righe pari a quello dei consiglieri da eleggere.

L’elettore, ritirata la scheda timbrata e firmata dal Presidente, vota utilizzando esclusivamente la scheda elettorale consegnatagli al seggio.

L’elettore vota in segreto.

L’elettore vota scrivendo sulle righe della scheda il nome ed il cognome del candidato o dei candidati per i quali intende votare, tra coloro che risultano tali ai sensi dell’art. 3, dodicesimo co., del D.P.R. n. 169/2005 e precisamente potrà esprimere la propria preferenza indicando nella scheda elettorale al massimo n. 8 nomi di candidati nella Sezione A e n. 1 nome di candidato nella Sezione B

Si raccomanda agli elettori la massima attenzione e precisione in questa operazione.

Non debbono essere apposti segni distintivi sulle schede. Si considerano non apposti i nominativi indicati dopo quelli corrispondenti al numero dei consiglieri da eleggere.

Completata la compilazione della scheda, questa deve essere immediatamente deposta dall’elettore chiusa nell’urna.

All’atto di tale ultimo adempimento viene restituito all’elettore il documento di identificazione personale che egli ha consegnato in custodia al momento dell’identificazione.

La scheda che l’elettore dichiari di aver compilato in modo erroneo, deve essere consegnata chiusa al Presidente, annullata dallo stesso, e deposta all’interno di una busta chiusa e sigillata. All’elettore viene consegnata una nuova scheda da compilare. Di tali operazioni viene data notizia nel verbale.

Gli iscritti che abbiano esercitato il diritto di voto non possono sostare nei locali ove sono collocate le urne e si svolgono materialmente le votazioni.

 

Archivio news

Notifiche news


Back to Top